Delta Air Lines vola in borsa ma prevede un 2017 difficile

0
1077
Foto: Delta Air Lines

New York, USA – Delta Air Lines prevede di chiudere il 2016 con un utile al lordo delle imposte di USD6 miliardi. Nel corso del proprio Investor Day 2016, la linea aerea ha tuttavia informato che i propri margini saranno soggetti a varie pressioni negative nel corso del 2017: il complessivo aumento di capacità nel mercato nazionale americano, la riduzione delle tariffe medie (in particolare di quelle di business class), e il previsto aumento del costo del petrolio.

Nel frattempo, il vettore ha annunciato la fine dell’accordo di codeshare con Alaska Airlines. La notizia era attesa: dal 2014 Delta Air Lines ha iniziato a costruire un network di voli nazionali da Seattle per feederare i propri voli intercontinentali e trasformare l’aeroporto nel suo hub primario verso l’Asia. Delta raccoglie così l’eredità di Northwest Airlines nel Pacific Northwest, una delle regioni americane dove la crescita economica è maggiore.

La prevista fine della collaborazione è evidentemente uno dei motivi principali per i quali Alaska Airlines ha rilevato Virgin America: accrescendo la propria fetta di mercato sulla costa occidentale, Alaska Airlines spera di trovare un equilibrio che le consenta di sopravvivere anche quando non potrà più contare su Seattle come cash cow.

Booking.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here