Addio al marchio Virgin America nel 2019

0
1792
Foto: Virgin America.

Seattle, USA – Alaska Airlines ha reso noto ieri che rinuncerà al marchio Virgin America consolidando le operazioni dei due vettori sotto il marchio Alaska a partire probabilmente dal 2019. Nonostante il prestigio e il seguito del marchio Virgin America in California, il gruppo ha deciso di rinunciarvi: la scelta deve essere dipesa almeno in parte dal desiderio di evitare il pagamento dei diritti per l’uso del marchio Virgin, pari allo 0,7% del fatturato del vettore.

Alaska Airlines gode comunque di ottima reputazione grazie al proprio servizio clienti e al programma di fidelizzazione molto generoso: l’azienda cercherà ora di incorporare vari elementi caratteristici del marchio Virgin America – come il mood lighting e l’eccellente sistema di intrattenimento di bordo – nell’esperienza del vettore consolidato.

La linea aerea di Seattle punta a diventare il vettore di riferimento della costa occidentale americana: nelle ultime settimane aveva già annunciato l’espansione dei propri collegamenti da San Diego (sei nuove destinazioni), San Francisco (dieci destinazioni in più) e San Jose (tre).

La fusione dei programmi di fidelizzazione era già iniziata a gennaio con l’assegnazione a tutti i membri del programma Elevate (Virgin America) di un conto Alaska Mileage Plan, col contestuale conferimento (a scelta del cliente) di 10,000 miglia premio di bonus oppure un buono sconto del valore di $100.

Booking.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here