AdR aggiorna i nomi delle aree d’imbarco a Fiumicino

0
3813
Foto Meteoweb.eu

In attesa dell’apertura del nuovo avancorpo E, il gestore aeroportuale di Fiumicino, Aeroporti di Roma, ha deciso di modificare la nomenclatura delle aree imbarco extra-Schengen con l’obiettivo di semplificare il percorso verso il gate al passeggero.

Fino a qualche giorno fa, la suddivisione dei gates era così ripartita:

  • Area d’imbarco B: dedicata ai voli Schengen di Alitalia e di alcuni suoi partner. Uscite B01-B13 dotate di finger;
  • Area d’imbarco C: dedicata ai voli dedicata ai voli Schengen di Alitalia e di altre compagnie (Lufthansa, Ryanair…). E’ previsto l’utilizzo di autobus per raggiungere l’aeromobile;
  • Area d’imbarco D: dedicata ai voli Schengen di Alitalia e di altre compagnie (Lufthansa, Ryanair…). Queste uscite sono tutte dotate di finger;
  • Area d’imbarco G: dedicata ai voli extra-Schengen di tutte le compagnie. Questa area ha 13 gates (G01-G13), ma solamente 10 fingers;
  • Area d’imbarco H: dedicata ai voli extra-Schengen di tutte le compagnie. Solamente due uscite su 10 dispongono di finger (H01 e H02).

A sorpresa, visto che nei piani di AdR non vi era mai traccia di un cambio della nomenclatura delle uscite, dal 1 Dicembre le zone d’imbarco G ed H vengono eliminate e vengono uniformate con la lettera E che segnerà anche le uscite del nuovo avancorpo T3.
Questa la nuova suddivisione:

  • Aree d’imbarco B, C e D non subiscono alcuna modifica;
  • Area d’imbarco E: uscite E1-E8;
  • Area d’imbarco avancorpo T3: uscite E11-E24;
  • Area d’imbarco ex molo G: uscite E31-E44;
  • Area d’imbarco ex area H: uscite E51-E61;

Secondo i piani di AdR, le uscite E1-E8 ed E11-E24, come suggerito dall’immagine, avranno efficacia dal 21 Dicembre.

nuove aree d'imbarco
Riassunto delle modifiche della nuova nomenclatura

L’ultimo cambio della nomenclatura delle uscite e dei terminal era stato nel 2009 quando nella notte tra il 24 ed il 25 Ottobre, l’aeroporto ebbe un “restyling”. I terminal cessavano di essere identificati da una lettera ed assumevano invece un numero. Il terminal A diventava l’attuale T1, il terminal AA l’attuale T2 ed i terminal B e C vennero unificati sotto l’attuale T3. Anche le aree d’imbarco cambiarono e passarono da un sistema tripartito e semplice (A nazionali, B europei e C tutto il resto) al precedente sistema B, C, D, G ed H.
Ora attendiamo solo il completamento delle nuove aree d’imbarco A ed F, previste nel Masterplan, in modo che la sequenza possa essere completata e dare un maggior senso a questo tipo di scelta.

Edoardo

Booking.com

LASCIA UN COMMENTO